TEMPRA

//TEMPRA

Molteplici trattamenti termici possibili, molteplici impianti

Sabe Forni offre una molteplicità di forni industriali per trattamenti termici, differenziando la produzione per meglio rispondere alle specifiche esigenze di settori quali: metallurgia, automotive, design, ecc…

Da una grande varietà di trattamenti termici possibili e dalle diverse caratteristiche (dimensioni, materiali, ecc.) dei componenti da trattare, deriva una gamma ampia e diversificata di forni industriali, dotati di sistemi di trasporto a nastro, a rulli, a spinta, ecc… Inoltre, disponiamo di attrezzature apposite per lavorazioni sia in superficie (carbo-cementazione, nitrurazione), sia all’interno del pezzo (tempra).

  • I fluidi di spegnimento in forni di trattamento termico.

Nei nostri forni industriali per trattamenti termici variano anche i fluidi di spegnimento, a seconda dei materiali trattati e della relativa temprabilità: acqua, acqua addizionata a polimeri, sali fusi, oli, gas.

  • L’atmosfera protettiva in forni di trattamento termico.

Alcuni trattamenti necessitano di un’accurata supervisione dell’atmosfera di protezione, mediante la misura e la regolazione dei componenti gassosi. Per tali esigenze, proponiamo forni industriali dotati di un sistema di analisi dei gas mediante cellule di misura a infrarossi, paramagnetiche, ecc…

  • Sistemi ausiliari ai forni di trattamento termico.

I nostri forni per trattamenti termici di acciai e metalli sono, spesso, affiancati da apparecchiature ausiliarie, quali caricatori con pesatura elettronica, apparati di disoleazione, vasche di brunitura, ecc., che completano la fornitura e, dunque, rendono possibile l’esecuzione anche di lavorazioni complesse.

  • Forno di nitrurazione gassosa

La nitrurazione è un trattamento di indurimento superficiale che può raggiungere valori di durezza molto elevati, dai 600 ai 1100 Vickers. Il pezzo nitrurato ha una maggiore resistenza all’usura a alla fatica. Essendo un trattamento a bassa temperatura (al di sotto dei 600°C) non si hanno elevate deformazioni geometriche.

Il trattamento di nitrurazione avviene in due fasi:

  • la prima fase è eseguita a temperatura stabilizzata tra i 500 e i 530°C, nel quale il grado di dissociazione è mantenuto tra il 15-30%;
  • la seconda da un periodo di diffusione a temperatura di 550-565°C dove il grado di dissociazione viene aumentato intorno al 65-80%.

Si ottiene così una superficie nitrurata composta da uno strato esterno di spessore 5-25micron, chiamato coltre bianca, dove l’azoto si combina sotto nitruri di ferro (Fe2N), estremamente duro e compatto e uno strato più interno chiamato zona di diffusione che va da 0.1 a 1 mm che ha un elevato livello di durezza e una migliore resistenza alla fatica.

Il grado di dissociazione viene controllato pertanto mediante l’introduzione di ammoniaca precedentemente dissociata in un dissociatore contenuto nell’impianto. Il gas di scarico emesso in atmosfera e contenente una parte di ammoniaca indissociata viene ulteriormente trattato in un secondo dissociatore per permetterne la completa combustione, mediante bruciatore pilota di sicurezza ed evitare la presenza di gas tossici in ambiente.

Con i nostri forni industriali per trattamenti termici, è possibile effettuare le seguenti lavorazioni:

  • Tempra (in acqua, in olio, in sale fuso)
  • Rinvenimento
  • Bonifica
  • Carbocementazione
  • Carbonitrurazione
  • Nitrurazione gassosa
  • Tempra di soluzioni – Alluminio
  • Invecchiamento alluminio
2020-07-07T08:17:37+00:00